CUCINA CALIBRO NOIR: OMAGGIO AGLI 80 ANNI DI NERO WOLFE

By
Updated: ottobre 22, 2014


  Al via venerdì 24 ottobre la rassegna di serate dedicate ai grandi autori del noir e alle loro passioni culinarie

 MILANO, martedì 21 ottobre. Era il 24 ottobre 1934 quando nel mondo della letteratura poliziesca faceva la sua comparsa per la prima volta Nero Wolfe, l’eccentrico investigatore-gourmet nato dalla penna di Rex Stout che in breve sarebbe diventato personaggio di primo piano del genere noir. Venerdì 24 ottobre, esattamente 80 anni dopo quello storico esordio, prenderà il via Cucina Calibro Noir, la rassegna di serate dedicate al mondo della cucina e del romanzo giallo, che, insieme a Beat edizioni,  darà vita un omaggio speciale al monumentale detective newyorkese al ristorante “La Cucina dei Frigoriferi milanesi”.

Inevitabile partire da lui, dal suo amore per la cucina e per  la birra, dalle cene create dal cuoco svizzero Fritz Brenner, per unire due mondi capaci di suscitare grandi passioni come quello della letteratura noir e della cucina, in un format che proponesse in ristoranti caratteristici di Milano incontri con gli autori più significativi del genere e chef che sapessero ricreare per una serata le ricette più gustose descritte nei loro libri.

“Nero Wolfe piace perché è uomo d’azione puramente mentale, elegante e autorevole nella smisuratezza dei suoi 150 chili” scrive Camilla Baresani, che assieme ad Hans Tuzzi, Piero Colaprico e Luca Crovi avrà il compito di accompagnare il pubblico alla scoperta dei lati più segreti del personaggio Wolfe.

“ Invidiamo senza malanimo la pigrizia e la finta atarassia di Wolfe: non sembra lavorare mai ed è ricco, astuto, cinico” le fa eco Piero Colaprico. “Vive protetto dalla corazza. Medita come un Platone che nemmeno deve fare fatica a lasciare dietro di sé dei Dialoghi”. “ Invidiamo senza malanimo la pigrizia e la finta atarassia di Wolfe: non sembra lavorare mai, ed è ricco, astuto, cinico. Vive protetto dalla corazza. Medita come un Platone che nemmeno deve fare fatica a lasciare dietro di sé dei Dialoghi”, scrive Piero Colaprico nella sua introduzione a Palla avvelenata, quinto capitolo della serie dedicata a Nero Wolfe

Alla conversazione tra i quattro scrittori e ai piatti dello chef Marco Tronconi si alternerà la lettura di alcuni degli episodi più significativi dei volumi di Rex Stout,  scelti e riproposti dall’attore Gigio Alberti.

 Inizio della serata alle ore 19,30.

Per info e prenotazioni: www.cucinacalibronoir.it oppure info@cucinacalibronoir.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *