SI CHIUDE CON SUCCESSO LA FESTA ROMANA DI ENERGY FOR SWIM

By
Updated: agosto 11, 2017
EnergySwim_Premiazione_09082017

ROMA, 9 agosto 2017. Energy for Swim, l’evento di nuoto e spettacolo che si è svolto a Roma alla piscina del Foro Italico, oltre al grande successo di pubblico, quasi 5000 presenze nei due giorni di gara, e all’appassionata partecipazione delle stelle mondiali del nuoto, si è concluso con la più bella delle medaglie ovvero l’aiuto a quattro onlus impegnate nel mondo in progetti d’aiuto all’infanzia.  Il sogno di Konstantin Grigorishin, Presidente di Energy Standard Group che aveva trovato fin dall’inizio il sostegno e la collaborazione di Paolo Barelli e della Federnuoto, si è dunque realizzato nel migliore dei modi, con una formula apprezzata dal pubblico ma anche con gare di altissimo livello tra le nazionali di USA, Australia, Italia e le stelle di Energy Standard Team.

 Tra i campioni più attesi, Gregorio Paltrinieri, fresca medaglia d’oro nei  1500 sl ai Mondiali di Budapest, impegnato nelle prove dei 400 misti e nei 400 sl.  In quest’ultima prova che rappresentava l’ennesima sfida tra l’azzurro e quel Romanchuk (che in questa occasione ha realizzato il record ucraino) che ai Mondiali gli aveva conteso fino all’ultimo il titolo iridato, è stato invece Gabriele Detti a trionfare.

Di nuovo in vasca Federica Pellegrini, che nei 100 sl ha chiuso con un incoraggiante terzo posto dopo una gara molto intensa vinta dall’australiana Cate Campbell, felice del suo crono, ma soprattutto dell’iniziativa: “Questo è l’evento dei sogni per il nuoto, è una promozione eccezionale per tutto il movimento”.

Affascinante la sfida nei 100 sl maschili tra l’australiano Kyle Chalmers, lo statunitense Nathan Adrian, il sudafricano Chad Le Clos, con quest’ultimo che è salito sul gradino più alto del podio, portando punti importanti alla causa solidale del suo team, l’Energy Standard. Ottimi risultati anche nei 50 rana maschili con il secondo e terzo posto di Fabio Scozzoli e Nicolo’ Martinenghi, alle spalle del potente sudafricano Van Der Burgh.

Divertente e combattuta la “staffetta celebrities” inserita tra la prima e la seconda parte del programma che ha visto scendere in acqua tra gli altri una delle leggende del basket italiano, Carlton Myers, già portabandiera azzurro ai Giochi di Sidney e che al termine della prova ha dichiarato: : “Sono stanco morto, ma siamo qui per una nobile causa ed è bello esserci con il calore del pubblico romano che è eccezionale”.

Nei 100 farfalla femminili, dominati dalla svedese Sjostrom, importanti il secondo e terzo posto delle azzurre Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi.

Tra i protagonisti della serata sicuramente anche lo statunitense Ryan Lochte, terzo atleta più medagliato di sempre alle Olimpiadi, al rientro ufficiale alle gare dalla squalifica dopo  Rio de Janeiro.

Questa la classifica finale di Energy for Swim: Energy Standard Team 453, Team Usa 401, Team Italia 315,  Team Australia 284.

Clicca qui per tutti i risultati di Energy for Swim. – Photo credits G.Scala/DeepBluMedia

 

Per informazioni: WWW.ENERGYFORSWIM.COM

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *